Meccaniche Veloci Icon Damascus: un modello potente

di Valentina Cervelli

Il Meccaniche Veloci Icon Damascus non è il classico orologio da polso e come tale può non piacere: la sua estetica non è per tutti: ma la tecnologia applicata ed il suo fascino possono dare a chi lo apprezza un’esperienza al top.

Parliamo di un modello realizzato in acciaio che, come sottolineato dal brand, è stato creato giocando con una tecnica siderurgica in uso da più di un millennio che vede l’acciaio venire allungato e ripiegato su se stesso più volte per ottenere un effetto finale di impatto. L’acciaio damasco è caratterizzato tra l’altro da un motivo (per ciò che riguarda la decorazione, N.d.R.) che è composto dall’abbinamento di differenti tipologie di metallo: un fattore che tra l’altro aggiunge ulteriore resistenza allo stesso.

La cassa del Meccaniche Veloci Icon Damascus è imponente con i suoi 49 mm di diametro ma è tutt’altro che pesante visto che la texture dell’orologio gioca moltissimo sulla decorazione che crea un forte gioco tra lucido ed opaco. Come vuole la tradizione i suoi caratteristici 4 quadranti neri scandiscono ore, minuti, secondi e data. Tecnicamente ogni corona è posta in corrispondenza di ognuno di essi al fine di garantirne una regolazione indipendente.

L’orologio può contare su un movimento in-house in grado di gestire il tutto con efficacia e tranquillità, ovvero l’MV 8802, tra l’altro visibile attraverso il fondello aperto. Il cinturino è agganciato direttamente alla cassa ed è in pelle nera con cuciture rosse e fibbia déployante in acciaio. L’impermeabilità pari a 50mt di profondità completa un modello venduto alla “modica” cifra di 10.900 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>