Smatwatch cinesi ad 8 euro, convengono?

di Valentina Cervelli Commenta

Smatwatch cinesi ad 8 euro, convengono? La risposta può essere positiva, a patto che non si abbiamo pretese di navigazione e si possegga uno smartphone dotato di sistema operativo Android.  La soddisfazione di utilizzo è direttamente proporzionale a cosa si vuole fare con questo tipo di orologi.

Ovviamente non vi è nemmeno bisogno di dirlo, la differenza in funzionalità con un qualsiasi dispositivo di alta gamma come Android Gear (o Galaxy Smart Watch) o Apple Watch c’è e non si può fare una vera comparazione, ma se si è alla ricerca di un wereable che possa essere di aiuto a tenere traccia di notifiche e simili facezie mentre si è occupati a fare altro, il gioco vale la candela. Questo perché la maggior parte di questi smartwatch cinesi funziona senza problemi con bluetooth una volta trovata l’applicazione di gestione giusta: un consiglio? Scaricate ovviamente l’app consigliata dal marchio specifico ma in caso di problemi di sincronizzazione cercate una compatibile ma differente: talvolta i problemi di sincronizzazione che possono presentarsi dipendono dagli aggiornamenti di Android sul cellulare ed un’app diversa può risolvere il tutto in pochissimo tempo.

Provando lo DZ09,(no WI-Fi con possibilità di inserimento SIM e scheda SD, N.d.R.) ci si rende conto che anche senza la scheda a dare supporto per le app di Whatsapp, Facebook e Twitter date come native, la gestione delle notifiche da parte del telefono è perfetta, la ricezione delle chiamate anche e la durata della batteria è più che accettabile. Insomma, se si cerca qualcosa con cui “giocare” entry level senza perdere nulla, lo smartwatch cinese può rappresentare una soluzione più che valida.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>