Romain Gauthier HMS Stainless Steel: meteorite per quadrante

di Valentina Cervelli

Il Romain Gauthier HMS Stainless Steel è un segnatempo incredibile e non solo per la tecnica da sempre utilizzata da questo creatore per dare vita ai suoi segnatempo ma soprattutto per l’utilizzo di meteoriti come materiale per il quadrante.

Già solo questa scelta porta tutto su un livello differente: di certo non è una cosa che si vede tutti i giorni. Ed ovviamente si tratta di un edizione super limitata a soli 10 pezzi: ma quale pregio per un collezionista avere un simile accessorio nella sua collezione! Ad ogni modo Romain Gauthier ha deciso di dare vita ad un modello in acciaio inox dotato, tra le altre cose, di un movimento davvero interessante. Parliamo del Calibro 2206 HMS, rifinito a mano e considerato “meccanicamente” innovativo con la sua corona di carica di grandi dimensioni, disposta sul fondello in parallelo con i bariletti. Una scelta che consente di aumentare l’efficienza di avvolgimento rendendolo senza sforzo anche quando l’orologio è indossato.

E se a livello tecnico il Romain Gauthier HMS Stainless Steel è decisamente un orologio di quelli che affascinano non si può nascondere che il suo vero punto di forza è in realtà proprio il quadrante ottenuto da un ottaedro, un frammento stellare ritrovato nel 1931 nel campo del cratere di Henbury sito al Nord dell’Australia per la precisione. L’esclusività in questo caso è la parola chiave. Per evitare che il suo aspetto non si deteriori nel tempo sulla sua superficie è stato applicato un trattamento anticorrosivo. Il prezzo, non per tutti: 68.000 franchi svizzeri tasse escluse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>