Roger Dubuis Excalibur Blacklight Trilogy

di Valentina Cervelli Commenta

Roger Dubuis Excalibur Blacklight Trilogy: un’edizione limitata dove il calibro utilizzato per far funzionare l’orologio diventa ancora una volta il protagonista della scena, a riprova delle capacità tecniche ed estetiche di una maison che non ha mai avuto problemi a sperimentare anche in modo spinto.

Ecco quindi che la Roger Dubuis presenta ancora una volta un segnatempo audace, dall’estetica molto particolare ed intrepida pensata per coloro che hanno il coraggio di indossare un modello unico nel proprio genere e d’avanguardia.  Questo nuovo accessorio in particolare prende un calibro “icona” del brand come l’RD820SQ e lo ripropone dopo un make over importante, soprattutto a livello di materiali, creando delle decorazioni hi tech in grado di portare a risultati mai visti, soprattutto per ciò che riguarda il design ed il colore.

Ottenuti, è importante sottolinearlo, grazie all’utilizzo di una tecnologia innovativa che sfrutta microstrutture di vetro zaffiro sintetico identiche a quelle usate per i rubini degli orologi, portando alla creazione di qualcosa che all’occhio umano appare quasi come una scultura in 3D a se stante, soprattutto grazie all’effetto della lavorazione sul materiale usato, che permette al movimento di creare scintillio nel momento in cui lo stesso è esposto ai raggi UV.

Il tutto completato dal diamante incastonato al centro dell’Astral Skeleton (è questo il nome del movimento, N.d.R.). La cassa dell’orologio, prodotto in soli 28 esemplari nella sua versione in oro rosa, è caratterizzata da un diametro di 42 mm : ne esiste anche una versione blu realizzata in 88 esemplari con cassa in oro bianco o in titanio DLC nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>