Orologi: perché il total black è di tendenza

di Valentina Cervelli Commenta

Perché il total black è di tendenza in questo momento per ciò che concerne il settore degli orologi? Spesso la risposta è molto più semplice di ciò che si possa pensare ed in questo caso è strettamente collegata alle sensazioni che questo tipo di segnatempo è in grado di suscitare nelle persone.

Non importa se il modello sia un low cost o uno dei più fini Eberhard & Co sul mercato: quello che conquista è l’approccio elegante che il nero è in grado di evocare. Non bisogna dimenticare che il total black è un po’ come l’acciaio: sta praticamente bene con tutto e su tutto. Sia che venga presentato come puro nella sua composizione, tranne che per indici e lancette opportunamente lavorate per risaltare nel modo giusto, sia quando unite nel contrasto ad uno specifico colore. In tal senso uno degli orologi più interessanti di questi ultimi tempi è il Dark Side of the Moon di Omega, presentato in occasione del cinquantennale della missione Apollo 8, la prima che abbia portato i propri astronauti a compiere un’orbita intera attorno alla Luna.

Si tratta di un buon esempio perché in questo caso vi è il giallo che spezza senza interrompere, quella che sarebbe stata una monotonia non perfetta nonostante il buonissimo progetto alla base. In pratica questo modello total black  ospita una speciale e decorata versione del movimento Moonwatch ed ha un quadrante scheletrato che rende ben visibile il movimento nonostante l’annerimento dei ponti e della platina centrale con l’ablazione laser. In questo caso il total black aiuta a riprodurre la superficie lunare ma fateci caso: si tratta di una colorazione perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>