Omega lancia il Primo Cronografo da polso in edizione limitata

di Valentina Cervelli

Omega lancia il Primo Cronografo da polso in edizione limitata e no, non siamo impazziti: il brand ha infatti preparato una incredibile collezioni di diciotto esemplari il cui punto forte è all’interno. Cosa? Un calibro originale del 1913.

Fu proprio quell’anno che Omega mise a punto uno dei primi cronografi esistenti per il polso, contribuendo alla grande rivoluzione del mondo dell’orologeria nel XX secolo. Ed è proprio per omaggiare quel primo modello, una macchina praticamente perfetta, che la maison ha deciso di dare vita a questa collezione che per l’appunto, al proprio interno, monta un Calibro 18 Chro originale del 2013.  Si tratta di un progetto davvero incredibile che ha consentito di riportare in vita alcuni calibri custoditi nel Museo di Omega e restaurati per l’occasione.

Il Primo Cronografo da polso in edizione limitata è stato ufficialmente presentato il 2 luglio nel corso della speciale Notte al Museo di Omega, a Biel, in Svizzera. Coloro che erano presenti hanno avuto la fortuna di poter vedere con i propri occhi il nuovo orologio in anteprima ed è comprensibile la soddisfazione espressa da Raynald Aeschlimann, Presidente e CEO di Omega:

In tutti gli anni passati in questa azienda non ho mai visto un progetto simile. I movimenti risalgono a 105 anni fa, ma ora la loro storia è destinata a continuare. L’abilità del restauro e la maestria orologiera sono straordinarie, siamo orgogliosi di poter condividere il risultato.

E come dargli torto? Per ciò che concerne l’estetica, il cronografo è caratterizzato da un quadrante in smalto bianco in una cassa dal diametro di 47,5 mm, cinturino in pelle rivettato, lancette blu stile “Empire” e numeri arabi cavi: sono stati utilizzati oro bianco 18K per la cassa e l’oro SednaTM 18K per la corona e il pulsante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>