Girard-Perregaux Neo Bridges “Earth to Sky” Edition

di Valentina Cervelli Commenta

Il Girard-Perregaux Neo Bridges “Earth to Sky” Edition è senza ombra di dubbio un segnatempo che lascia il segno e che rientra pienamente nella nuova strada intrapresa della maison che da spazio ad accessori di ispirazione astronomica ed universale.

Un risultato raggiungibile grazie alla lavorazione sapiente impiegata sui materiali da parte degli specialisti del brand. Quel che riesce a fare questo segnatempo in particolare è unire la tradizione con l’innovazione: qualcosa da sempre amato da parte degli estimatori del settore che apprezzano in modo sensibile quando un nuovo orologio, pur applicando tecnologia avanzata riesce a non rinnegare quelle che sono le sue radici. Il Neo Bridges in questione, di tipo automatico, è riuscito a rendere spettacolare nel vero senso della parola quella che è l’architettura di un movimento con più di un secolo e mezzo sulle spalle.

La cassa di titanio da 45 mm di diametro è stata sottoposta al trattamento DLC nero e il suo cinturino d’alligatore autentico, gommato e con tripla fibbia pieghevole sempre in titanio offrono un’estetica al contempo ricercata ma sobria nell’aspetto. I diversi strati applicati sulla cassa consentono di ottenere gradevoli effetti cromatici e al contempo una protezione molto efficace contro la naturale corrosione dei materiali. All’interno del Girard-Perregaux Neo Bridges “Earth to Sky” Edition batte un movimento meccanico in house tra i più affidabili, ovvero il GP08400-000 dotato di una riserva di carica di ben 54 ore.

Le lancette sono scheletrate con inserti luminescenti e la sua impermeabilità è pari a 30 mt di profondità: il tutto racchiuso in un modello davvero degno di attenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>