Fossil alla conquista del mercato indiano

di Valentina Cervelli

La Fossil è partita all’attacco del mercato indiano, puntando con i suoi ibridi di lusso a quel mercato formato da persone che cercano sia stile che ottime funzionalità nei propri segnatempo: E cosa meglio di questo brand e gli altri ad esso legati?

In fin dei conti parliamo di orologi ibridi della stessa Fossil ma anche di Micheal Kors, Diesel, Emporio Armani, Armani Exchange, Skagen: qualsiasi sia il marchio scelto si può essere certi di aver selezionato lusso, qualità e soprattutto degli orologi capaci di accontentare le esigenze della popolazione della quale si vuole catturare l’attenzione.

Nello specifico i modelli di ibrido presentati per lo sbarco in India sono il Venture HR ed Explorist HR, Access Runway, On Full Guard, Emporio Armani Connected, Exchange Connected e Falster 2: tutti modelli di fascia alta che promettono e mantengono grandi promesse. L’unico vero “rivale” in tal senso, della Fossil nel continente indiano degli interessati è il Bellabeat Time dell’omonimo brand, originario della California che dopo aver prodotto gadget sportivi ha deciso di “buttarsi” sull’orologeria con il suo primo segnatempo ibrido.

Va detto, il design minimal ed elegante lo fa sembrare quasi del tutto un normale orologio analogico. Il Bellabeat time è caratterizzato da una cassa color argento od oro rosa a scelta, realizzata in acciaio inossidabile impermeabile sino a 30 metri, alla quale è stato abbinato un cinturino nello stesso materiale, in maglia milanese. Interessanti le sue funzioni: prima di tutto un’autonomia di sei mesi derivante da una batteria a bottone sostituibile e non ricaricabile. L’orologio in questione si comporta come uno smartwatch: tiene conto dei passi, la qualità del sonno, ed molto di più collegandosi tramite Bluetooth allo smartphone grazie all’app dedicata.

Photo Credit | Loopnet

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>