Blancpain Air Command, ritorno di una leggenda

di Valentina Cervelli Commenta

Un orologio che merita tutto l’apprezzamento che raccoglie: il nuovo Blancpain Air Command è una delle più importanti e ben eseguite celebrazioni di un cronografo del passato. E nello specifico del Fifty Fathoms del 1954.

Parliamo del primo orologio espressamente creato per i subacquei delle Forze Aeronautiche degli Stati Uniti: un tempo in cui il cronografo da pilota rappresentava parte integrante di una corretta e necessaria strumentazione di bordo che doveva, per il bene del pilota, essere semplice da usare e perfettamente leggibile.  E’ per questo motivo che venivano richiesti sia il quadrante nero ad alto contrasto sia indici e lancette luminescenti .

Il Blancpain Air Command richiama in modo sorprendete il modello di cui è celebrazione: è presente infatti in entrambi una ghiera girevole bidirezionale da usare per il conto alla rovescia che dava modo ai piloti di comprendere immediatamente il momento in cui il carburante avrebbe iniziato a rappresentare un problema.  Per rendere leggibile il cronografo al top la scala graduata e numerata sulla lunetta, l’indice sul quadrante e le lancette sono stati ricoperti di SuperLuminova tipo “old radium”. Il segnatempo è caratterizzato da una cassa in acciaio di 42,5 mm  ed essendo un bi-compax mostra a ore 3 un contatore dei 30 minuti e a ore 9 uno delle 12 ore. Al suo interno batte il calibro di manifattura Blancpain F388B a carica automatica. Il tutto è completato da un cinturino in cuoio naturale con impunture bianche, chiusura con fibbia ardiglione. Il prezzo di circa 18 mila franchi svizzeri appare essere in linea con ciò che questo cronografo offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>