Cronografo da pilota, cosa è

di Valentina Cervelli Commenta

Cosa è un cronografo da pilota? Ci sono delle definizioni che fanno parte del nostro modo di parlare che pur essendo in grado di riconoscere a cosa sono relative non sappiamo nello specifico cosa rappresentino: eliminiamo il gap in questo caso.

Questa tipologia di orologio è in pratica il top al quale aspirare quando si parla di misurazione analogica del tempo ed in particolare degli intervalli brevi da poter portate con sé al proprio polso. In poche parole un accessorio dalla meccanica affidabile e robusta e dotata di una precisione molto alta nei rilevamenti. In fin dei conti si tratta di qualcosa pensato per una categoria che aveva bisogno di verificare direttamente autonomia e consumi. Ora con l’avanzare della tecnologia ci pensano strumentazioni computerizzate a fare il lavoro. Il cronografo da pilota è divenuto un vezzo estetico ma non per questo meno importante o raffazzonato nella sua composizione.

Ecco quali sono gli elementi più importanti che possono fare la differenza in un orologio di questo genere tuttora e presenti solo nei modelli più complessi e di lusso:

Flyback

Esso è una funzione tra le più utili che permette di rilevare i tempi cronometrici di infiniti eventi in sequenza. Premendo  il tasto reset mentre la lancetta dei secondi è attiva questa si azzera ripartendo in automatico a effettuare un’altra misurazione.

Rattrappante

Si tratta di una complicazione che può essere tuttora utile al pilota di aeroplani per misurare durante il volo la fine di due eventi iniziati nello stesso momento.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>