7 cose da sapere sul brand Rolex

di Alba D'Alberto

Eravamo alla ricerca di un regalo di Natale e ci siamo imbattuti nel marchio Rolex o meglio su un articolo dedicato a questo brand e alle sue 7 caratteristiche che spesso passano in secondo piano rispetto alle bellezza e all’affidabilità dei prodotti. 

Origini londinesi

Rolex ha origini londinesi: l’azienda ha iniziato la sua attività a Londra nel 1905. Inizialmente venivano importate parti di segnatempo svizzeri, poi assemblate in casse di orologi inglesi. Successivamente, nel 1919, Hans Wilsdorf e il fratellastro Alfred Davis hanno scelto di chiudere il loro ufficio britannico e tornare in Svizzera.

Il primo nome dell’azienda

Il nome iniziale dell’azienda fu Wilsdorf & Davis, solo in seguito mutato in Rolex Watch Company.

Il Rolex più costoso

L’orologio Rolex più costoso al mondo è stato realizzato nel 1942 e venduto per 1.176 mila dollari.

Gli orologi sono fatti a mano

La maison comprese sin dall’inizio quanto fosse importante riuscire a destreggiarsi in un mercato competitivo come quello dell’alta orologeria. E’ per questo che ciascun pezzo viene realizzato a mano con grande attenzione.

Orologi testati

Tutti gli orologi Rolex subacquei sono testati in cabine pressurizzate e solo uno su mille, occasionalmente, fallisce il test.

In quanto tempo si produce un Rolex

Per realizzare uno dei preziosi gioielli della maison, è necessario quasi un anno di lavorazione. A seguito dei lunghi tempi, il marchio produce solo un milione di orologi all’anno così da mantenere sempre alti gli standard di qualità ed efficienza.

Un orologio da guerra

Durante il secondo conflitto mondiale, la stragrande maggioranza degli ufficiali della Royal Air Force della Gran Bretagna preferiva i Rolex che sono poi diventati simbolo dell’Aeronautica Militare britannica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>