Vacheron Constantin Les Cabinotiers Openworked Tourbillon High Jewellery

di Valentina Cervelli

Non si può che chiudere il 2019 dell’orologeria con il botto: come altro definire la presentazione del nuovo Vacheron Constantin Les Cabinotiers Openworked Tourbillon High Jewellery? Estetica a top ed all’interno il calibro 2260 SQ, inedito.

Estetica e lusso all’ennesima potenza

Se ci si sta chiedendo cosa significhino quelle due lettere la risposta è molto semplice: rappresentano la parola squelette, ovvero scheletrato. Ed è proprio questo che ci offre il suddetto orologio: un movimento a carica manuale davvero minimalista e alleggerito all’estremo, dove incisioni e disposizione degli elementi mettono in evidenza il tourbillon e con esso il sistema di riserva di carica posto ad ore 12. Se si aggiungono a tutto questo i diamanti incastonati nella cassa in oro bianco e la minuteria segnata da 12 indici in zaffiro blu va da sé che l’esclusività e la ricchezza di questo fantastico esemplare non necessitano poi di altre spiegazioni.

A prescindere dal materiale usato è innegabile che il Vacheron Constantin Les Cabinotiers Openworked Tourbillon High Jewellery colpisce prima di tutto per il suo aspetto. Il calibro 2260 SQ è il protagonista indiscusso a livello visivo con i suoi arabeschi e la sua struttura scheletrata: l’aver ridotto al minimo la sua “presenza fisica”, non ha intaccato assolutamente il funzionamento del meccanismo o la sua affidabilità nel segnare il tempo.  Il ruotismo, presente in maniera prevalente nella parte alta della cassa da modo di poter osservare quasi interamente il tourbillon con la sua gabbia a forma di croce di Malta.

Caratteristiche tecniche importanti

Ad una estetica così importante, il Vacheron Constantin Les Cabinotiers Openworked Tourbillon High Jewellery accompagna delle prestazioni davvero incredibili:non vi è altro modo per definire la riserva di carica dell’orologio, pari a due settimane. Essa è dovuta ai quattro bariletti, montati a coppie e lunghi in totale 22 metri. Il tutto è contenuto in una cassa di oro bianco dal diametro di 46 mm corredata da un cinturino in pelle di alligatore di colore blu. La fibbia ad ardiglione e la chiusura pieghevole presentano, tra le altre cose, 12 diamanti taglio baguette ciascuna.

Un orologio di lusso, quello presentato da Vacheron Constantin che non è adatto propriamente a chiunque, soprattutto a livello economico: questo gioiello di orologeria non presenta infatti un costo “pubblico”. Il prezzo viene comunicato su richiesta del potenziale compratore. Tirando le somme questo brand, come diversi altri, ha affrontato un decennio caratterizzato da molti alti e qualche basso, offrendo agli appassionati modelli mai scontati o noiosi: sarà curioso vedere cosa avrà in serbo per il 2020 che sta arrivando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>