Salone di Ginevra 2016, qualche dato su TAG Heuer

di Alba D'Alberto

TAG Heuer è un brand che da tempo ha stabilito un legame molto interessante con la F1 e questo garantisce al marchio svizzero un’enorme visibilità nel segmento degli orologi sportivi. Non è un caso che TAG Heuer sia presente al Salone di Ginevra. 

Il Salone di Ginevra è dedicato alle auto, è un salone dell’automobile che si svolge e si sviluppa in una terra notoriamente passata alla storia per il sistema bancario e per una serie di prodotti tipici: coltelli multiuso, cioccolato e naturalmente orologi. E non per cavalcare luoghi comuni ma è vero che gli svizzeri sono bravissimi nel creare orologi, hanno perfezionato il sistema meccanico e non hanno rivali al mondo quanto a ricerca e precisione.

Detto questo arriviamo al punto e con l’aiuto di Motorionline scopriamo il padiglione 3 dedicato alle competizioni a quattro ruote:

Mentre nel padiglione 3, il noto brand d’orologeria TAG Heuer propone una particolare esposizione per omaggiare il suo legame con il motorsport e la Formula 1 in particolare. Cinque esempi del mondo sportivo delle corse, iniziando dalla monoposto Red Bull Racing – TAG Heuer RB12. Presente anche una Porsche 911 RSR 2015 del team Porsche Dempsey Racing. Il noto attore, ambasciatore del marchio svizzero, interverrà durante l’inaugurazione del 2 marzo. Passato e futuro del motorsport, invece, sono rappresentati dalla March 701offerta da Porsche a Jo Siffert del 1970 e l’esemplare di Formula E 2016 totalmente elettrica da 225 cavalli. Infine, una spumeggiante Abarth 595 “Competizione by TAG Heuer” firmata Garage Italia Customs e spinta un vivace motore 1.4 T-jet da 180 cavalli e 250 Nm di coppia, completa questa piccola mostra dedicata alle competizioni a quattro ruote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>