Rolex Submariner, come nasce una leggenda

di Valeria

Must della orologeria di lusso dal 1905 in Svizzera, Rolex detiene oggi l’azienda con il sistema di ingranaggi maggiormente certificati tra gli orologi da polso. E tra i modelli più noti del settore sportivo spicca il Rolex Submariner, pensato per chi fa immersioni.

Simbolo della superiorità dell’orologio Rolex in termini di impermeabilità, il
Submariner Date può arrivare fino a una profondità di 300 metri/1000 piedi ed è dotato di una lunetta unidirezionale per una indicazione sicura dei tempi di immersione.

Il Rolex Submariner ha dato poi prova delle sue immense capacità in occasione di immersioni oceaniche e nelle spedizioni in Antartide, dove ha superato senza problemi temperature anche sotto ai 45°C.

La prima versione di Submariner, allora testata per immersioni sino a 100 metri, negli anni ’50 venne portata dal batiscafo del noto studioso degli abissi marini, Professor Picard, sino a una profondità di ben 3.500 metri, fissata all’esterno del batiscafo e riemerse perfettamente funzionante. Mentre uno speciale modello fuori commercio fu fatto scendere – era il 1965 – col batiscafo Trieste sino ai diecimila metri di profondità della Fossa delle Marianne e ne riemerse in perfetto stato.

I primi modelli di Rolex Submariner risalgono presumibilmente al termine del 1953 ma la presentazione ufficiale è datata 1954, in occasione della Fiera di Basilea.

A carica automatica, questo Rolex può avere la cassa in acciaio 904L (abitualmente impiegato nell’industria chimica per garantire la massima resistenza all’erosione) o in oro (per chi ama ovviamente il lusso).

Infine il bracciale, costutuito da più di cento parti snodabili, mentre i bordi sono scolpiti e levigatoi per assicurare un grande confort. Grazie al nuovo disegno, la fibia si apre e si chiude con maggiore facilità e la lunghezza può essere regolata personalmente.

Un orologio tra i più ricercati dai collezionisti che sono disposti a spendere anche cifre considerevoli per i cosiddetti ‘James Bond‘, così chiamati in quanto indossati dal famoso agente segreto nella maggior parete dei suoi film.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>