Orologio Longines Avigation Watch Type A-7

di Joel

Come farsi aiutare da un orologio quando sei su un caccia a centinaia di metri dal suolo? Se hai un Avigation Watch Type A-7 di Longines è abbastanza semplice, perché non è un semplice cronografo ma un vero e proprio computer di bordo.

Costruito in esclusiva da ETA per Longines, questo segnatempo si ispira alla più classica tradizione del mondo dell’aviazione: è dotato di movimento meccanico con monopulsante che aziona una ruota a colonna.

Un esemplare difficilmente non notabile al polso, che tu sia un aviatore o meno, sia per le sue dimensioni (la cassa tonda in acciaio ha uno spessore di 49 mm), sia per il quadrante sfalsato verso destra rispetto all’asse verticale. Requisito fondamentale: la precisione, ciò di cui necessitano i piloti al polso.

Longines Avigation Watch Type A-7 si ispira agli orologi prodotti da Saint-Imier negli anni 30, che all’epoca dovevano soddisfare rigidi criteri in materia di estetica, qualità e precisione per poter essere indossati dai piloti e potersi fregiare della dicitura “Type A-7” rilasciata dall’esercito americano. Considerato che i piloti utilizzavano grossi e ingombranti guanti per manovrare i loro velivoli, le dimensioni e la corona zigrinata consentivano una maggiore facilità di presa.

Il quadrante nero sfalsato con i grandi numeri bianchi di chiara ispirazione militare semplificava ulteriormente la leggibilità anche nel buio con un solo rapido sguardo. Il quadrante era orientato in modo che l’orologio potesse essere indossato all’interno del polso; in questo modo esso veniva a trovarsi sullo stesso asse degli strumenti di bordo e i piloti potevano leggerne le indicazioni senza dover muovere il braccio, di conseguenza senza dover per forza abbandonare la cloche.

Grazie al fondello con coperchio inciso e numerato che si apre sul vetro zaffiro possiamo osservare il movimento meccanico a carica automatica dotato di monopulsante e meccanismo cronografico con ruota a colonna con calibro: L788.2 dalle dimensioni di 13 linee ¼, che assicura una riserva di carica di 54 ore. La scala tachimetrica disposta sull’esterno del quadrante, e le lancette “Breguet” dei minuti e delle ore, completano l’estetica di un segnatempo fedele ai suoi antenati di quasi cento anni fa. Lo assicura al polso un cinturino di alligatore nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>