Magrette Baselworld: un capolavoro non in vendita

di Joel

Il principi di design di Magrette sono estremamente chiari: precisione d’eccellenza, tratti minimali e contemporaneamente classici. Eppure c’è qualcosa di più in tutti i segnatempo della casa di Auckland. C’è una storia di miti di e leggende di paesi lontani che si intrecciano in una serie di incisioni e decorazioni che sanno rendere unico ogni esemplare.

Magrette si fregia di non produrre mai più di 500 pezzi per esemplare. Lo scopo è garantire che ogni segnatempo possa essere curato sin nei minimi particolari senza lasciare nulla al caso. Tra i capolavori prodotti di recente da Magrette, ne troviamo uno creato appositamente per Baselworld. Se già sognate di poterlo avere al polso siete fuori strada. Questo segnatempo non è in vendita! E’ un virtuosismo artistico, un’opera d’arte vera a e propria che si può osservare e desiderare ma non toccare.

Il modello “Baselworld” rappresenta il perfetto connubio di incisioni fatte a mano e di diamanti, diventando una celebrazione delle tradizioni Maori. L’incisione di questo esemplare rappresenta una testa Tiki dalla cui bocca fuoriesce una sinuosa voluta in stile europeo usata per fornire un buon collegamento tra le parti dell’incisione. Dalla doppia spirale nasce la voluta che rappresenta Oceania.

Con un collegamento senza soluzione di continuità compare una testa zoomorfa che si trasforma in una testa del tradizionale uccello kiwi, tipico della Nuova Zelanda. In una celebrazione della Terra, del Cielo e di tutti gli esseri viventi, questo segnatempo racconta la storia di un popolo e diventa una testimonianza storica.

Per dare un tocco di luce straordinaria all’intero orologio gioiello sono stati scelti 60 diamanti di altissima qualità di 1,73 carati. La loro disposizione sulla lunetta non è casuale, ma è stata accuratamente pensata per riprodurre la costellazione della Croce del Sud, visibile solo nell’emisfero australe. Per accogliere tutto ciò, la cassa in acciaio inossidabile ha un diametro di 44 millimetri e ospita un movimento svizzero ETA 2824-2.

Come al solito Magrette favorisce una disarmante semplicità per il quadrante. In questa referenza è nero e ha indici luminosi grazie al pigmento LÜM-TEC GX. La corona ad avvitamento porta il simbolo di Magrette, ripetuto anche sulla chiusura del cinturino, su cui è stato inciso anche il simbolo di Baselworld. Unico inconveniente? Questo capolavoro non è for sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>