L’antica tradizione scandinava nell’arte del GoS Bifrost Isblå

di Francesco

L’orologeria è quell’arte in cui le più antiche tradizioni riescono a sopravvivere ai secoli. Come nel caso del pezzo unico e originale che oggi vi proponiamo e che potete osservare nei suoi dettagli già in foto. Si tratta del GoS Bifrost Isblå, creazione nata dalla collaborazione del mastro fabbro Johan Gustafsson e dell’orologiaio Patrik Sjogren, entrambi scandinavi, appartenente alla collezione presentata a Baselworld 2014. 

Arnold & Son svela i nuovi TE8 Métiers d’Art II

Il pezzo è ispirato all’antica tradizione del popolo scandinavo. Il suo nome infatti richiama il colore blu del ghiaccio, che conferisce una superba eleganza al segnatempo. Il prototipo di questo orologio è stato presentato a Basilea proprio nel corso della fiera e pochi giorni fa i primi pezzi sono stati consegnati ai collezionisti che si erano lasciati rapire dalla sua particolarità.

Le fasi lunari del Grand Lange 1 di A. Lange & Söhne

L’orologio si presenta abbastanza essenziale nelle sue linee, un design pulito che esalta l’acciaio di damasco utilizzato per forgiare la cassa dal diametro di 42 mm, una dimensione leggermente più grande di quella abitualmente utilizzata per i pezzi della Maison.

La lunetta inoltre presenta una decorazione a raggi di sole che fa convergere lo sguardo dell’osservatore verso il centro del quadrante, sul quale spiccano gli indici dalla particolare forma di triscele – la lama tripla – che richiama l’estetica e la cultura nordica. Proposto in edizione limitata da soli 25 esemplari, ci saranno anche alcune versioni in oro giallo, ma tutti gli esemplari saranno numerati.

Il nome dell’orologio, invece, Bifrost, l’arcobaleno sacro che collegava la terra al regno degli dei, rievoca le sfumature del quadrante color arcobaleno, visibili solo con la luce naturale ad un certo grado di umidità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>