Jaquet Droz Grande Seconde Skelet-One

di Valentina Cervelli Commenta

Pretende molto, ma dà anche molto in cambio: parliamo del Jaquet Droz Grande Seconde Skelet-One, un orologio che dal punto di vista dell’estetica, con le sue trasparenze rientra a pieno titolo nella categoria dei gioielli della meccanica.

Sembra impossibile ma il brand è stato in grado di modificare uno dei suoi modelli già considerati leggenda, dando pieno lustro anche al modello originale. Tutto ciò è avvenuto quest’anno, nel 280esimo anniversario della nascita di Jaquet Droz mettendo a semplice protezione del movimento solo del vetro zaffiro, dando modo a chiunque sarà tanto fortunato da poterlo acquistare un’opportunità unica. Il fatto che il marchio abbia deciso di giocare con luci ed ombre, rendere tutto trasparente ed utilizzare l’oro per la struttura ha portato alla creazione di un orologio unico nel suo genere.

Basta pensare al suo quadrante, dove i meccanismi in piena vista non fanno altro che dare più potenza ai diversi cerchi che ospitano ore e minuti ed i secondi, separati tra loro.  Insomma, ci si è spinti oltre con questo modello e si è vinta una sfida davvero importante.  Il Jaquet Droz Grande Seconde Skelet-One è dotato di doppio bariletto, spirale e anse dell’ancora in silicio e vive segnando il tempo grazie al calibro assemblato a mano 2663 SQ. Il diametro della “cassa” è di 41 mm ed è disponibile all’acquisto di chiunque lo vorrà in tre diverse varianti: oro rosso, oro bianco e ceramica. Il prezzo è ovviamente alto ma giustificato: 24.850 franchi svizzeri per la versione in ceramica e 34.600 per quella in oro rosso o oro bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>