Jaeger-LeCoultre Master Ultra Thin Moon Enamel 2019

di Valentina Cervelli Commenta

Jaeger-LeCoultre Master Ultra Thin Moon Enamel 2019: un’edizione limitata che  pur non potendo essere annoverata tra gli orologi ultrapiatti come vorrebbe il suo nome, è di certo uno degli orologi che più attireranno l’attenzione al prossimo SIHH 2019.

E’ importante ricordare questo tipo di referenza è una di quelle che rappresentano il brand in modo più schietto: non stupisce quindi se ne sia voluta fare una versione appositamente per il Salone di Ginevra. Il nuovo modello è caratterizzato da una cassa in oro bianco da 39 mm di diametro ed un quadrante smaltato blu con incisione a guillochè, il tutto sapientemente impreziosito sia dalla tinta scelta per l’accessorio, sia per la trama di linee che appaiono in rilevo. Il fatto che le procedure siano condotte in maniera artigianale non solo è visibile dalla cura posta nell’esecuzione ma anche dal magnifico risultato: da questo punto di vista il brand non ha davvero nulla di cui vergognarsi.

Il Master Ultra Thin Moon Enamel 2019 presenta, rispetto ai modelli precedenti, nuovi indicatori delle ore, nuove fasi lunari con finitura lucida e un nuovo anello del datario con i numeri incisi. La qualità è espressa in modo forte anche da ciò che batte all’interno della cassa. E’ possibile infatti trovare il calibro di manifattura 925, movimento automatico dotato di ben 70 ore di riserva di carica. Piccola curiosità: le fasi lunari si trovano ad ore 6 dove solitamente è possibile incontrare i piccoli secondi. L’impermeabilità è pari a 5 bar ed il prezzo di vendita deve essere ancora stabilito. Importante: l’edizione limitata sarà prodotta in soli 100 pezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>