IWC, le 4 anteprime del SIHH 2019

di Valentina Cervelli Commenta

Manca poco all’inizio del Salone di Ginevra e anche quest’anno IWC ha deciso di donare ai suoi estimatori dei modelli davvero interessanti, di cui fornisce un anteprima in grado di attirare immediatamente l’attenzione.

E’ innegabile che il brand sembra volersi focalizzare, in quanto a novità, sulla collezione Pilot’s Watch, una linea inaugurata ottanta anni fa  e che continua a dimostrare come IWC sia ancora il top per ciò che riguarda gli orologi militari, a prescindere o meno dalle complicazioni presenti nei modelli. La sua offerta per il SIHH 2019 è infatti composta sia da riedizioni di orologi storici, sia da tourbillon complicati.

L’IWC Pilot’s Watch Timezoner Spitfire Edition “The Longest Flight” è forse il modello che più spicca tra tutti: esso presenta la complicazione “ore del mondo” unite al movimento automatico IWC 82760 provvisto del sistema di ricarica Pellaton. Sulla stessa linea vi è anche l’IWC Pilot’s Watch Chronograph Spitfire, la cui principale particolarità è quello di essere il primo Pilot’s Chronograph con movimento della famiglia dei calibri 69000 e una cassa più̀ piccola: in questo caso la cassa di bronzo che ospita un inconsueto quadrante verde è di 41 mm di diametro.

L’IWC Pilot’s Watch Double Chronograph TOP GUN è il primo costruito in Ceratanium, ovvero una ceramica high-tech leggerissima e inscalfibile brevettata dal brand. Ultimo ma non per importanza, al SIHH 2019 verrà presentato l’IWC Big Pilot’s Watch Constant-Force Tourbillon Edition “Le Petit Prince”, il primo della linea con tourbillon a forza costante. Al suo interno è presente il calibro di manifattura 94805: questo orologio in particolare sarà creato in soli 10 esemplari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>