Girard-Perregaux Nuovo Laureato Tourbillon 43 mm

di Valentina Cervelli Commenta

Girard-Perregaux Nuovo Laureato Tourbillon 43 mm: un orologio che già partendo dal nome è in grado di far emozionare gli appassionati del marchio e dell’orologeria in generale per quelle che sono le aspettative che dichiara con la sua stessa esistenza.

Uno dei punti di forza di questo orologio è senza dubbio la capacità che ha di unire secoli di manifattura ed un aspetto per lo più vintage a della tecnologia incredibile e materiali high tech di pregio. Per quanto si tratta di un segnatempo di lusso è importante comprendere che in questo caso Girard Perregaux ha creato un orologio concepito per un uso quotidiano e quindi dotato di una robustezza importante.

Partiamo dai 43 mm di diametro: in questo caso le misure contano e sono messaggeri di una buona presenza sul polso e già questo è qualcosa che è impossibile dismettere. Se a questo poi si unisce l’estetica scelta, va da sé che la personalità dell’orologio è un altro fattore che entra in campo nel computo totale delle sue caratteristiche.  Basta pensare alla sua luna ottagonale sovrapposta alla cassa integrata e prolungata da un bracciale metallico con maglie flessibili.

Il materiale? Titanio, quindi resistenza alla sua massima potenza sfruttando però la leggerezza che solo un metallo simile è in grado di rendere disponibile. Sul quadrante blu non manca il classico motivo Clou de Paris che contrasta con gli indici a bastone dove il blu viene ripreso anche dalle lancette d’acciaio azzurrato.

All’interno del Girard-Perregaux Nuovo Laureato Tourbillon 43 mm batte un calibro di manifattura GP09510, il cui tourbillon con gabbia a forma di lira è costituito da 81 componenti per un peso di soli 0,44 grammi. Il prezzo? Non propriamente user friendly visto che si parla di 98.800 franchi svizzeri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>