De Bethune DB28 Kind of Blue: nuova cassa in oro rosa

di Valentina Cervelli Commenta

Con il suo nuovo DB28 Kind of Blue, la maison De Bethune vuole decisamente stupire: non si può considerare questo “upgrade” come un modello non importante, anzi: è possibile capire con  facilità perché si sia meritato un lancio tutto suo a Miami di recente.

Il blu utilizzato dal brand è diventato ormai un segno distintivo ed è raggiunto mettendo in atto l’azzurratura, una tecnica speciale che colora le superfici metalliche ossidandole che è stata inventata nel 1600. Si tratta in pratica di un trattamento termico che veniva in passato sfruttato per proteggere l’acciaio dalla corrosione. Ovviamente in orologeria l’approccio deve essere strettamente controllato ed i componenti da “azzurrare” essere lucidati al top prima di essere scaldati (artigianalmente con fiamma a mano, N.d.R.) per creare una pellicola protettiva di tipo naturale che tra le altre cose rende anche più resistente il pezzo trattato.

All’iunterno del De Bethune DB28 Kind of Blue che, come anticipato, ora può contare su una cassa in oro rosa, vi è un calibro meccanico a carica manuale che non solo è perfettamente visibile all’occhio di chi osserva il segnatempo ma che è stato modificato da Denis Flageollet per dare a coloro che lo indosseranno diverse funzioni al top come la fase lunare sferica brevettata, qui posizionata alle 6. La riserva di carica è visibile sul retro del movimento e le e ore sono indicate da lancette scheletrate su puntatori a freccia in oro rosa mentre, nello specifico, la cassa dell’orologio è di 43 mm di diametro in oro osa 5N che si alterna con anse flottanti lunghe e corte in titanio grado 5 lucidato e azzurrato.

Nessun prezzo è stato comunicato ancora dalla maison.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>