Audemars Piguet, inedito per 50 anni Royal Oak

di Valentina Cervelli

Audemars Piguet celebra i 50 anni del Royal Oak presentando un orologio inedito che, è facile immaginare, sarà in grado di conquistare sia gli estimatori del marchio e dei suoi modelli, sia coloro che amano orologi di lusso e di qualità.

Movimento nuovo e di caratura per Audemars Piguet

Va immediatamente sottolineato che non si tratta di un modello per tutti: ma andiamo con ordine. Nel 2022 il Royal Oak del marchio festeggia 50 anni, un mezzo secolo che il brand ha già iniziato a festeggiare lanciando quattro nuovi modelli. È evidente che per l’azienda non è abbastanza visto che ha già deciso di presentare un Jumbo inedito che può permettersi di presentare delle linee semplici e nette e un eleganza senza tempo grazie a un tourbillon volante appositamente pensato.

Nello specifico l’esemplare che ha visto la luce in questo importante anniversario di mezzo secolo è il primo Jumbo nella storia a montare un movimento ultrasottile di manifattura con tourbillon volante. E più precisamente una variante del meccanismo inventato da Abraham-Louis Breguet nel 1801.

Il calibro che la fa da padrone in questo modello non è nato dalla mattina alla sera: come spiegato da Audemars Piguet ci sono voluti ben 5 anni di sviluppo dove si è cercato di creare della nuova perfezione meccanica. La criticità più grande finora incontrata, secondo i suoi creatori, è stato il raggiungere delle dimensioni che potessero essere contenute negli 8,1 mm di spessore della cassa del modello. Nel mettere a punto il calibro 2698, sono riusciti a raggiungere gli incredibili 3,4 mm senza rinunciare a nulla, estetica compresa.

Entrando più nello specifico il Royal Oak Flying Tourbillon Extra-Piatto Automatico è caratterizzato da uno scappamento di tipo aperto di nuova tipologia capace di mettere il luce, in evidenza e visibili il più possibile gli ingranaggi del movimento. È stato pensato per essere posizionato appena sopra il piano del quadrante.

Le decorazioni sono visibili dal fondo e si può notare come platina e ponti decorati a Côtes de Genève abbiano subito un “aggiornamento” attraverso una sostituzione del classico con i moderni traits tirés.

Un modello incredibilmente costoso

Audemars Piguet ha deciso di chiamare, in codice, il nuovo modello RD#3 e come è possibile notare, per ciò che concerne l’estetica, il look generale  è quello del Jumbo originale. La cassa è di 39 mm di diametro e il bracciale presenta le stesse finiture satinate e lucidate in alternanza del primo celebre esemplare.

Il quadrante Petite Tapisserie Bleu Nuit, Nuage 50 è un omaggio di Audemars Piguet al Royal Oak originale sebbene il blu sia frutto non di vecchie tecniche ma di un moderno trattamento PVD. Indici e lancette sono  di forma baignoire con rivestimento luminescente e la firma del marchio è stampata in bianco sul motivo Tapisserie come la scala dei minuti. La massa oscillante in oro rosa 22 carati presenta il logo dei 50 anni del Royal Oak.

Come già anticipato non si tratta di un orologio per tutti, essendo il suo costo pari a 157.500 franchi svizzeri IVA esclusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>