A. Lange & Söhne LANGE 31 2017: gradito ritorno

di Valentina Cervelli

E’ un gradito ritorno quello dell’ A. Lange & Söhne LANGE 31 nella sua versione del 2017: il modello lanciato infatti dieci anni fa che dà origine a quest’ultimo è stato a lungo l’orologio meccanico a carica manuale con la più lunga riserva esistente sul mercato.

Una caratteristica che rinasce e rivive anche in questa rinnovata versione: ben 31 giorni di autonomia per un’edizione limitata dal prezzo esorbitante ma dal valore immenso dal punto di vista tecnico.  Come è possibile tutto ciò? Grazie ad un brevetto spettacolare relativo al meccanismo tenditore che consente di enormi molle (da due metri di lunghezza, N.d.R.) avvolte all’interno di rocchetti di pochi millimetri di diametro: un qualcosa incredibile anche solo da immaginare per i neofiti del settore. E’ lui lo strumento tecnico che alimenta il bilanciere ogni dieci secondi e con sempre la stessa quantità di energia: un meccanismo di forza costante che regala all’accessorio precisione.

Come si carica questo stupendo orologio? Tramite una chiavetta con punta quadrata che viene inserita in un’apertura del fondello in vetro zaffiro la cui fluidità di movimento è assicurata dall’inserimento della carica del Lange 31 2017 all’interno di una ruota libera integrata mentre un limitatore di coppia si assicura che non venga raggiunta un’eccessiva tensione delle molle.

Il A. Lange & Söhne Lange 31 2017 verrà prodotto in 100 esemplari caratterizzati da una cassa di 45,9 mm di diametro per 15,9 mm di spessore in oro bianco con quadrante rodiato grigio scuro, e verrà costruito in una serie limitata di 100 esemplari per un prezzo di 142.300 Euro. Un modello di incredibile fattura sotto ogni punto di vista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>