Audemars Piguet Royal Oak Offshore Chronograph Re-edition 25th Anniversary

di Valentina Cervelli Commenta

Questo dicembre è foriero di numerose anteprime per ciò che riguarda l’alta orologeria: al prossimo SIHH 2018 verrà presentato anche l’Audemars Piguet Royal Oak Offshore Chronograph Re-edition 25th Anniversary, un orologio davvero interessante sotto ogni punto di vista.

Parliamo di un accessorio come il nome stesso indica riedizione dell’Audemars Piguet Royal Oak Offshore Chronograph che venne presentato nel 1993 ed è impossibile non notare quanto il nuovo modello rimanga comunque fedele all’originale. Nello specifico possiamo notare la presenza di una cassa in acciaio  di 42 mm di diametro con corona avvitata e pulsanti rivestiti in caucciù blu. Il quadrante è di colore blu con motivo petite tapisserie, protetto da vetro zaffiro antiriflesso. una lunetta interna blu, contatori dello stesso colore, indici delle ore applicati in oro bianco e lancette Royal Oak con rivestimento luminescente completano il tutto.  Tocco interessante, il fondello chiuso riporta inciso il logo “Royal Oak Offshore” al centro e la dicitura “AUTOMATIC”. Più in generale il cronografo è impermeabile fino a 100 metri ed è accompagnato da un bracciale in acciaio con fibbia déployante.

Ad un esterno semplice ma interessante si accompagna un dotazione tecnica davvero importante, soprattutto se si pensa a quello che era il modello originale. Cuore pulsante dell’accessorio è il calibro automatico 3126/3840 (365 componenti, 59 rubini, rotore in oro 22 kt, 21.600 a/h, minimo 50 ore di riserva di marcia, N.d.R.) ideato su base AP 3120. Il prezzo, come sempre accade in questi casi quando un brand di rilievo offre un prodotto, non è adatto a tutte le tasche: i suoi 25 mila franchi svizzeri lo rendono accessibile a pochi eletti estimatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>