Rolex presenta Oyster Perpetual Milgauss 116400G

di Francesco

Fra le novità che la Maison orologiera Rolex popone al pubblico nel 2014 vi è anche l‘Oyster Perpetual Milgauss 116400G, un orologio che attira subito gli sguardi a ragione del suo quadrante blu elettrico. Gli orologi di questa collezione hanno visto la luce nel 2007, ma ora, in occasione dell’appuntamento di Basilea 2014, Rolex ha arricchito la serie di un altro pregiato pezzo. 

Il Milgauss è in verità anche un orologio storico per la casa. Venne infatti introdotto nel 1956 per rispondere alle esigenze di quelle persone che si trovavano a lavorare in ambienti in cui esistevano forti campi magnetici e dovevano quindi indossare orologi capaci di rimanere precisi. Il Milgauss si caratterizza infatti per la presenza di una doppia schermatura che impedisce alle frequenze elettromagnetiche di alterare il movimento dell’orologio.

La prima, realizzata in una lega, avvolge il movimento, la seconda, invece, coinvolge alcune sue componenti come l’organo regolatore e lo scappamento. Per entrambe esistono brevetti depositati in anni differenti, che convalidano la resistenza dei materiali utilizzati. Il Milgauss non a caso fu l’orologio subito adottato dagli scienziati del CERN di Ginevra.

Questo segnatempo possiede una cassa Oyster Calibro 3131 di 40 mm di diametro, robusta e impermeabile fino a 100 metro di profondità. La sua particolarità è quella di essere ricavata da un blocco unico di acciaio chirurgico.

Il movimento che anima l’orologio Oyster Perpetual Milgauss 116400G è un movimento meccanico a carica automatica di produzione Rolex, certificato dal COSC.  L’estetica di questo pezzo è invece dominata dal Blu Z del quadrante, con indici applicati e lancette in oro bianco 18 ct, con l’esclusione di quella dei secondi dalla caratteristica forma di forma di saetta.

Si indossa con il bracciale Oyster a tre file con chiusura pieghevole e meccanismo Easylink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>