Orologi Rolex, un Milgauss per pochi

di Valeria

La storia del passato targata orologi Rolex ci ricorda, all’inizio degli anni Cinquanta – precisamente nel 1954 – la produzione del Rolex Milgauss, un modello concepito per essere utilizzato in presenza di forti campi magnetici.

Un progetto accurato che parte sin dal nome, il termine francese mille e gauss, ovvero l’unità di misura del magnetismo con una resistenza pari a 1000 Oersted. Un elemento unico, visto che un normale orologio, soggetto già a imprecisione a 60 Oersted, non potrebbe arrivare a misure del genere.

E allora dove sta la particolarità? Nel proteggere il calibro di questo orologio Rolex in una sorta di campana divisa in due parti e realizzata in ferro dolce, capace di isolare il contenuto da qualunque campo elettromagnetico esterno.

Prodotto in tre varianti, il Rolex Milgauss vede un gioco sfere di tipo dauphine con lancetta dei secondi dritta, ghiera girevole con inserto graduato simile ai modelli Submariner, e la caratteristica sfera dei secondi a saetta.

Il quadrante solitamente si presenta nel colore nero con grafica argento, insieme agli indici luminosi.

Negli anni Sessanta, vi è anche una rivoluzione dal punto di vista estetico di questa particolare linea di orologi Rolex. Il nuovo Rolex Milgauss abbandona infatti la ghiera graduata preferendo la lunetta liscia. Sempre presente la campana, ovvero due coperchi anti-magnetici. Quadrante in alluminio disponibile in due varianti cromatiche ovvero nero e argentè.

Anni Settanta: il quadrante assume una diversa graduazione (½ secondo), la variante argentè si veste di una finitura satinata e la scritta Milgauss, posta alle ore 12, inizia a essere stampata con un carattere più marcato e visibile.

Occorre però ammettere che il Rolex Milgauss, in fondo, non è stato tra i modelli più amati dello storico marchio. Il motivo? Ovviamente le sue caratteristiche che lo hanno reso un orologio specifico per certi settori. Volumi di vendita ridotti, richieste unicamente da clienti professionali e lunghe giacenze presso i rivenditori di orologi Rolex.

La storia, dunque, termina definitivamente nel 1988, anche se nel 2007 una riedizione del Rolex Milgauss viene riproposta alla fiera di Basilea.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>