Rolex Daytona per il 2011: lunetta in cerachrom a pezzo unico

di Joel

Il 2011 è l’anno del cinquantesimo anniversario del Daytona, un modello che ha fatto storia e che merita di essere commemorato degnamente. Per questo Rolex propone un nuovo range di modelli, forse in attesa di un ulteriore innovazione nel 2012. Ma fino a quando la cosa non sarà ufficiale è giusto soffermarsi sui nuovi esemplari dell’anno, impreziositi da bellissime lunette in ceramica che Rolex ama chiamare “Cerachrom”.

La lunetta nera di certi Daytona è un chiaro richiamo a modelli precedenti ma, con un tocco di classe, le nuove referenze si fregeranno anche di numeri applicati in oro rosa realizzati con l’eccezionale tecnica “magnetron cathode sputtering”. Inoltre è opportuno ricordare che la lunetta nera ricorda anche alcuni aspetti del GMT Master e del Submariner, altre pietre miliari della maison svizzera.

Nella referenza 116515LN la cassa ha un tradizionale diametro di 40 millimetri ed è realizzata in oro rosa Everose 18 carati, che apparentemente non dovrebbe sbiadire con il tempo. La versione di default è completata da un cinturino in pelle di alligatore nera ma, certamente, Rolex provvederà a rendere disponibili altre combinazioni classiche, tra cui bracciali in acciaio o in Rolesor (con due tonalità cromatiche).

Di sicuro, per il quadrante è possibile avere almeno due cromie: bianca e color cioccolato. In entrambi i casi sarà possibile esprimere la propria preferenza per indicatori numerici arabi o in stile baton. Le lancette sono anch’esse realizzate in oro rosa in perfetta assonanza con la cassa.

All’interno di tutti questi esemplari batte il celebre 4130, movimento cronografico automatico a cui Rolex è indissolubilmente legata. Per una possibile nuova versione nel 2012 è lecito aspettarsi un movimento nuovo e diverso da quelli più classici a disposizione.

Oltre ai nuovi Daytona con lunetta in ceramica ci sono anche altri esemplari decisamente notevoli. Tra questi c’è l’omaggio a Paul Newman, a cui consigliamo vivamente di dare un’occhiata .

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>