Perché Apple Watch vende più di tutti i brand svizzeri?

di Valentina Cervelli Commenta

Perché l’Apple Watch vende più di tutti i brand svizzeri? E’ una domanda legittima quando si scopre che tutte le maison svizzere unite non riescono a superare i dati di vendita dello smartwatch di una singola marca. Le ragioni, se ci si riflette un poco, sono differenti.

Marketing del brand

Inutile girarci attorno: il marketing ha il suo peso nella sfida tra questi contendenti. Per quanto ovviamente ogni marchio abbia le sue campagne pubblicitarie, legate più o meno alle caratteristiche degli orologi prodotti, esse sono quasi sempre basate sull’essere elitario dei vari segnatempo: difficilmente si pensa “posso averlo anche io“. Nella maggior parte dei casi i modelli vengono osservati ma quasi mai poi comprati.

Prezzo

Questo concetto si lega al precedente: ovvio che determinate complicazioni e l’uso di tecniche e materiali specifici porti a rendere i cronografi ed i segnatempo svizzeri ad avere un costo di un certo tipo. Ed andrebbe anche bene se questo non si traducesse nell’impossibilità per un’ampia fascia della popolazione di acquistare il bene in questione. La Apple, nel bene o nel male, rende il suo smartwatch, anche per via delle vie di distribuzione, accessibile praticamente a tutti, sia a pieno prezzo che a rate.

Distribuzione

Anche questo è un problema che affligge gli orologi “made in Svizzera“: alcuni marchi hanno ampliato la loro catena di vendita anche online, dando modo a chi non ha la possibilità di raggiungere uno store fisico, di poter acquistare il proprio modello preferito.  Ma non tutti: e questo si traduce automaticamente in una minore diffusione anche a prescindere dal prezzo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>