Orologio Piaget Protocole XL Automatico

di Joel

Un modello non più in collezione – come segnala l’ufficio stampa della casa di segnatempo Piaget – ma per il quale pare comunque doveroso prodigarsi in un’analisi dettagliata: si tratta della versione ‘extra-large’ del celebre Protocole, con cassa di 41 X 31,6 mm.

Disponibile nelle due versioni in oro bianco e in oro giallo con cinturino in coccodrillo blu e fibbia ad ardiglione o bracciale in oro. L’orologio si distingue sicuramente per il suo design rigoroso oltre che per la sua raffinatezza estetica e cura nelle finiture.

La cassa è lievemente ricurva con angoli e bordi smussati ed è incisa guilloché verticalmente sia sulla lunetta che sul quadrante. I due brancards laterali sono satinati e fissati al blocco centrale da due coppie di viti a vista; la corona è zigrinata e personalizzata.

Quadrante disponibile nei colori argenté e nero, con numeri romani e piccolo datario al 6. Le sfere delle ore e dei minuti sono di tipo dauphine; vetro zaffiro. Fondello chiuso da 8 viti.  Un orologio dal grande fascino, caratterizzato da una cassa extra large che dà quel tocco retrò senza dubbio caratteristico e di grande effetto.

Un opera altamente raffinata, non è stato trascurato alcun dettaglio. Dalla cassa al quadrante bicolore che ben si sposa con le dimensioni dell’orologio, in un connubio armonioso ed equilibrato. Si risalta un particolare ma si tiene conto delle proporzioni e dell’ insieme, l’idea di Piaget è semplice e al contempo originale e alla moda. Innovazioni che sono nel dna di questa maison tra le leader mondiali nelle produzione di orologi di lusso.

Si tratta nel dettaglio di un orologio per veri intenditori, che colpirà chiunque avrà il piacere di osservarlo da vicino, e ancora di più ne siamo certi tutti i fortunati possessori, di questa ennesima, splendida creazione firmata con evidente motivo di vanto da Piaget. L’amore è il gusto per l’alta orologeria.

Commenti (1)

  1. Vorrei segnalare che non si tratta di una novità del Salone di Ginevra 2012, ma di un vecchio modello oggi non più in collezione.
    Ritengo che questa sia una rettifica diverosa per evitare di dare un’immagine della marca non in linea con la strategia attuale.

    Ufficio Stampa Piaget Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>