Moritz Grossmann Benu Blue Steel: un pezzo unico di grido

di Valentina Cervelli Commenta

Un anniversario importante quello della rinascita, per Moritz Grossman: ed allo stesso tempo l’occasione perfetta per presentare il pezzo unico Moritz Grossmann Benu Blue Steel dove la meccanica più avanzate e le finiture più eleganti si uniscono in un modello davvero incredibile.

Va sottolineato: la collezione Benu tra complicazioni ed estetica è una delle più interessanti del brand. Il lavoro legato alla creazione del Calibro 100 in-house è qualcosa d’altri tempi se si pensa che è stato realizzato rispettando quelli che sono gli elementi tipici della tradizione orologiera. Le platine in German Silver non trattato sono chiuse a 2/3 ed a spuntare dalla platina inferiore è solo il bilanciere Grossman, sorretto da un ponte filigranato a Mano.

Questo pezzo commemorativo può contare su una cassa in acciaio da 41 mmi di diametro: e la semplicità della stessa paga nel caso del Moritz Grossmann Benu Blue Steel. Questo perché il quadrante smaltato con tecnica Grand Feu risalta molto di più. Di colore blu sono le lancette e gli indici a numeri arabi. E’ palese che si parla di un orologio esclusivo la cui forza è risiede moltissimo nella cura dei particolari e nel modo in cui si è lavorato per donare, al fortunato acquirente un segnatempo in grado di lasciare a bocca aperta nonostante la sua apparente semplicità. La cura nella creazione dell’anglage, la ruota principale del bariletto di carica spazzolata a raggio di sole, i castoni che trattengono i rubini, che sono in oro, le viti a testa piatta in acciaio azzurrato: tutti elementi spettacolari per un prezzo che non è stato comunicato ufficialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>