Montblanc Summit 2: smartwatch di lusso

di Valentina Cervelli Commenta

Uno smartwatch caratterizzato dalle peculiarità classiche di un Montblanc: inutile dire che il Montblanc Summit 2 ha di che far parlare a lungo sia gli estimatori del brand sia i “neofiti” che si affacciano al mondo dell’orologeria di lusso in questo momento.

Va detto, Montblanc è uno dei pochi produttori di orologi di lusso che ha deciso in qualche modo di investire nel mercato degli smartwatch, iniziando nel 2015 attraverso “e-strap“:  un cinturino connesso che dava al suo modello analogico tutta una serie di interessanti funzioni digitali. Ora, con Montblanc Summit 2 si naviga pienamente nel mondo degli smartwatch con tutto ciò che ne consegue.

Va sottolineato: il Summit 2 è il primo smartwatch di alto di gamma a contenere il nuovissimo microprocessore Snapdragon Wear 3100 ma non è solo questo che lo rende particolare. Le sue dimensioni infatti parlano per lui: nonstante vi siano 14,4 mm di spessore ve ne sono anche 42 di diametro, decisamente più indossabili dei precedenti 46 mm del modello precedente. Il segnatempo è disponibile in diverse varianti con cassa in acciaio, rivestita da un trattamento DLC, in versioni bicolore ed addirittura in titanio. Altrettanto personalizzabili sono i cinturini, disponibili in 11 modelli differenti: in caucciù, NATO, a maglia milanese e pelle di vitello.

Il display da 1,2 pollici è caratterizzato da una una risoluzione 390 x 390 pixel protetto da un vetro leggermente curvo e con la disponibilità di tutta una serie di quadranti che richiamano i modelli Montblanc più famosi. Wear Os di Google è stato integrato con alcune app specifiche custom. Il prezzo? Parte da 970 Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>