Lusso british per il TES Tourbillon di Arnold & Son

di Francesco

Una nuova frontiera del lusso per l’orologeria inglese. Arriva infatti sulla scena internazionale il TES Tourbillon di Arnold & Son, l’orologio di manifattura inglese fabbricato però a La Chaux-de-Fonds, che presenta un calibro prezioso e innovativo, con un ponte del bariletto realizzato in zaffiro. 

Una nuova complicazione nella complicazione, quindi, per la casa che deriva dal lavoro dell’orologiaio inglese intimo amico di Breguet, che fu tra i primi all’inizio del 1800 a montare il tourbillon all’interno dei propri movimenti meccanici. E proprio questo nuovo orologio dotato di tourbillon vuole esserne una celebrazione.

DTE celebra il 250° anniversario della Maison Arnold & Son

L’orologio appartiene alla Royal Collection della casa e mostra subito tutta la preziosità delle sue scelte tipicamente anglosassoni in fatto di meccanica. Il ponte del bariletto ha infatti la caratteristica forma ad onda ma è realizzato in un particolare materiale, lo zaffiro che consente un larga autonomia di carica, circa 80 ore a questo movimento manuale.

Arnold & Son lancia Royal TEC1 Tourbillon, un nuovo cronografo

Il quadrante si presenta per lo più scheletrato e tridimensionale allo sguardo, grazie allo svuotamento degli elementi e alla loro visibilità che segue i dettami della manifattura inglese. I simboli della casa sono ravvisabili nella presenza di elementi estetici come la ruota a tre razze, la gabbia del tourbillon e la forma della platina, che appare tra l’altro decorata con un motivo a guillochè, tema che si ritrova negli antichi orologi da tasca inglesi prodotti dalla casa.

Il Calibro di manifattura di questo pezzo – A&S8100 – è quindi totalmente visibile sia dal quadrante che dal fondello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>