Le complicazioni retrograde del Clifton Retrograde di Baume & Mercier

Baume Mercier

Anche in questo modello presentato al Salone Internazionale di Alta Orologeria 2014  – il SIHH 2014 – la Maison svizzera Baume & Mercier ha espresso tutto il suo gusto per le piccole e grandi complicazioni, dando vita ad un segnatempo unico dal sapore vagamente retro.

Il nuovo Clifton Retrograde di Baume & Mercier si ispira infatti nell’estetica ai modelli degli anni ’50, mostrando tutto il suo fascino elegante e discreto, ma al tempo stesso sa imprimere con forza il suo valore di orologio perfetto nella precisione e nei piccoli dettagli.

Si tratta di un modello automatico con movimento meccanico che monta il calibro Soprod 9094, caratterizzato da una massa oscillante arricchita dal simbolo Phi, la cui dinamica è perfettamente visibile attraverso il fondello di vetro trasparente come per lo più accade in tutti i modelli di alta orologeria.

In merito all’estetica, invece, il Clifton Retrograde presenta una cassa in acciaio pregiato dal diametro di 43 mm, con dettagli lucidi e dettagli satinati, sulla quale si può osservare il ben equilibrato quadrante. Questo risalta in primo luogo per la presenza di un fondo argentato satinato, visibile attraverso un vetro zaffiro bombato antiriflesso, resistente ai graffi. All’interno trovano grande risalto le lancette dorate, modello Dauphine, che sono di tre tipi, ore, minuti e piccoli secondi.

Il vero polo di attrazione dell’orologio è però costituito dall’indicatore della data retrograda ad ore 3 e da quello del giorno della settimana ad ore 9. Ad ore sei troviamo infine un indicatore della riserva di carica. Le lancette di questi indicatori sono in colore azzurro, in contrasto con le prime.

Impermeabile fino a 50 metri, questo orologio è completato da un cinturino marrone in alligatore, dotato di fibbia pieghevole.

2 commenti su “Le complicazioni retrograde del Clifton Retrograde di Baume & Mercier”

Lascia un commento