A. Lange & Söhne presenta il lussuoso Lange 1

di Alba D'Alberto

Il comparto degli orologi di lusso non è certo un comparto aperto a tutti e questo fa sì che alcune novità interessanti come quella di A. Lange & Söhne, passino sotto gamba, invece se un’icona storica dell’orologeria di qualità si rinnova, bisogna prestare la massima attenzione. Ecco come si presenta il Lange 1 con il nuovo calibro. 

Il comparto degli orologi di lusso si aggiorna grazie a A. Lange & Söhne che hanno migliorato ancora la magia del loro Lange 1 con un nuovo calibro. Nella nuova edizione, infatti, il calibro è tecnicamente evoluto a carica manuale. Un intervento fatto sull’orologio che non ne modifica il design. La manifattura tedesca della casa orologiaia nata nel 1845 ha intenzione di mantenere intatta la sua immagine.

Quello che si affina è la tecnica grazie all’introduzione di un calibro più fresco del precedente. Il Lange 1 non è un orologio nuovo, è nato nel 1994 e quindi dalla sua ha ben 20 anni di onorato servizio. Gli intenditori, a riguardo, non hanno niente da dire. La funzionalità è di ottima qualità, di primo livello e si combina con la perfezione artigianale e un taglio stilistico innovativo.

Questo dimostra come la tradizionale A. Lange & Söhne sia comunque interessata a rinnovarsi e stupire chi ha il piacere d’indossare i suoi prodotti di lusso. Il nuovo calibro segna un punto di rottura con la storia del segnatempo la cui collezione è composta da 15 modelli diversi. A livello di design in realtà, un piccolo cambiamento c’è ma è impercettibile: la lunetta è più stretta e rende il quadrante più aperto. Le dimensioni sono sempre le stesse, con la cassa di 38,5 millimetri.

Le varianti classiche del Lange 1 sono con cassa/quadrante in oro giallo/champagne, oro rosa/argenté e platino/rhodié.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>