Jeff Bezos e l’orologio da 10mila anni

di Valentina Cervelli Commenta

Un orologio pronto a scandire il passare dei millenni, anche quando forse l’uomo sulla terra non ci sarà più. Jeff Bezos, ceo di Amazon ha investito su questo progetto davvero incredibile:  l’orologio da 10.000 anni, un’iniziativa che vuole dare al tempo ed al suo rapporto con gli esseri umani la giusta prospettiva.

Il magnate ha finanziato il progetto con 42 milioni di dollari, sostenendo il lavoro sull’installazione di Danny Hillis e della sua Thinking Machines Corporation. Un’idea che era venuta a quest’ultimo nel 1986 quando la maggiore preoccupazione della società era l’ideale barriera dell’anno 2000 che era visto ai tempi come un limite oltre il quale il mondo non sarebbe esistito. In realtà i lavori per la realizzazione dell’orologio sono iniziati nel 2009 in Texas, all’interno di una montagna dove il complesso orologio grande 150 metri risiederà in attesa del futuro.

Esso è progettato per durare 10 mila anni: di conseguenza gli operai stanno costruendo ed installando componenti di acciaio inossidabile, titanio e ceramica. Questo immenso orologio a cucù, perché di questo si tratta, conterà un “tick” ogni anno ed ogni mille un cucù uscirà fuori dalla sua struttura per “cantare” al traguardo raggiunto.

Non è di certo un orologio da polso, né il classico dispositivo da tenere in casa, ma è senza dubbio un’opera che non solo è stata pensata per durare anche più della civiltà ma anche per far riflettere la stessa su quanto l’umanità sia davvero qualcosa di piccolo in confronto allo scorrere del tempo. Naturalmente questo ha portato l’ideatore a lasciare fuori dal suo progetto la tecnologia di stampo elettronico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>