Iwatch: cosa c’è da sapere sullo smartwatch della Apple

di Francesco

Il 2014 sarà l’anno degli smartphone, dispositivi indossabili al polso che poco hanno a che vedere con i normali orologi: si tratta, infatti, di piccoli grandi gioielli della tecnologia in grado di fare molte delle cose che normalmente vediamo fare dagli smartphone e che, prima ancora, erano in grado di fare solo i pc.

Alcuni marchi, come la Sony e la Samsung, hanno già reso disponibili i loro primi smartwach, anche se tutti sono in attesa di uno smartwatch ben preciso, l’iWatch, l’orologio di nuovissima generazione su cui la Apple è al lavoro da qualche tempo.

Nei giorni scorsi si sono rincorse alcune voci  sulla possibilità che questo nuovo prodotto di casa Apple possa avere uno schermo curvo e che sia alimentato ad energia solare o con un qualche innovativo metodo che rimedi alla scarsa durata delle batterie di questi dispositivi. Ma si tratta di voci, solo di voci: da Cupertino non sono giunte né conferme né smentite, come su tutte le altre caratteristiche di questo orologio.

Nonostante ciò se ne è parlato e se ne continuerà a parlare. Facciamo allora il punto su quello che sappiamo, o crediamo di sapere, sull’iWatch.

Il nome

Unica certezza sull’iWatch è che si chiamerà iWatch, ma solo in Giappone e in Russia dove il nome è stato già depositato. In Europa e negli Stati Uniti molto probabilmente Apple dovrà trovare un altro nome dato che iWatch è già stato registrato da altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>