David Candaux 1740: il modello The first 8

di Valentina Cervelli

E’ un orologio davvero particolare quello presentato dal brand David Candaux e dal suo omonimo creatore: parliamo ovviamente di The First 8 visto per la prima volta a Basilea. Il creatore di questo gioiello è un figlio d’arte della manifattura francese: il padre ha infatti lavorato a lungo Patek Philippe.

E l’essere rimasto in contatto fin dall’infanzia con un simile mondo non ha solamente portato David a divenire orologiaio qualificato appena compiuti i 18 anni ma anche a voler ben presto dare vita ad un proprio brand, soprattutto dopo l’esperienza fatta in tantissimi marchi noti lavorando alla creazione di movimenti dalle caratteristiche tecniche entusiasmanti.

The First 8, nello specifico, è tanto interessante per via dell’asimmetria che lo contraddistingue e che ne rappresenta l’elemento chiave. A partire dal quadrante inclinato che scende da ore 12 a ore 6, fino ad arrivare al movimento caratterizzato da ruote e ponti inclinati ed al tourbillon volante “Bi-Plan” che attira immediatamente l’attenzione perchè il cuscinetto ceramico su cui è montato è inclinato di 3° rispetto alla cassa ed il bilanciere nella gabbia in titanio e titanio brunito del tourbillon di 30° rispetto alla base.

Il tutto è stato pensato da David Candaux in modo tale da prevenire potenziali interferenze e dare resistenza agli urti e non bisogna temere: il tourbillon volante mono-asse con viti di regolazione e molla del bilanciere con finale Breguet è assicurazione di un apporto costante e continuo di energia. Un orologio elegante e decisamente fuori dalle righe allo stesso tempo che soddisfa dal punto di vista tecnico ed attira l’attenzione da quello estetico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>