Chopard Happy Palm, l’orologio di Cannes

di Valentina Cervelli

Chopard Happy Palm, tra gli ultimi di manifattura della maison, è senza dubbio un esemplare che non lascia spazio a fraintendimenti ed è in grado di stupire con la sua estetica attenta e calibrata. Ispirata come è possibile comprendere, alle palme del Festival di Cannes.

Va detto, l’idea che venne circa 25 anni a Caroline Scheufel ha più che ripagato il brand: unire acciaio e diamanti per dare vita ad un orologio elegante, raffinato ma al contempo sportivo. Nacque in quel modo l’Happy Sport di cui questo Happy Palm è una fantastica evoluzione: le pietre che si muovono libere sul quadrante assecondando i movimenti di chi indossa l’accessorio rendono questo costoso orologio un esemplare davvero incredibile.

Esso è nato proprio per festeggiare questo anniversario: 25 esemplari (si tratta ovviamente di un’edizione limitata, N.d.R.) ispirati alla Palma d’oro, il premio del festival di Cannes del quale, per chi non lo sapesse, la Chopard è da tempo uno dei partner storici. Ecco che all’interno della cassa dell’Happy Palm vi sono cinque diamanti mobili e una minuscola palma d’oro che danzano sul quadrante in madreperla, il tutto impreziosito da lacca Urushi e decorazione con polvere d’oro grazie a una lavorazione di 170 ore. La cassa è di 36 mm diametro e costruita in in oro etico certificato Fairmined,con un fondello che rivela il movimento automatico di manifattura inciso a mano.

Un orologio stupendo dal punto di vista estetico ma difficilmente alla portata di tutte le tasche dato il costo proibitivo di 80.600 euro. Un pezzo però da collezione senza dubbio per chiunque se lo possa permettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>