Le caratteristiche dell’alta orologeria di Greubel Forsey

di Francesco

Nel corso del 2014 una delle case di orologi più prestigiose del mondo, la Greubel Forsey, ha festeggiato i suoi primi 10 anni di attività. Si è trattato di un momento epocale per la casa, che ha voluto sottolineare i successi del decennio concedendo alla stampa, o meglio ad un piccolo gruppo di professionisti della comunicazione e appassionati di orologi, la possibilità di ripercorrere dal vivo tutte le creazioni più celebri. 

L’equazione del tempo del QP à Équation di Greubel Forsey

Anche noi su questo blog abbiamo curato descrizioni minuziose degli orologi Greubel Forsey, di cui vogliamo più in generale ora indicare le caratteristiche della Maison, dando una visione d’insieme a tutti gli appassionati. Vogliamo cioè parlare delle mirabili creazioni di Robert Greubel e Stephen Forsey che si dedicano all’arte dell’orologeria come pochi altri.

Greubel Forsey Invention Piece No2: il movimento con 4 tourbillon

Una delle caratteristiche tipiche di questa Maison consiste nell’uso di complicazioni orologiere, la più amata delle quali è senza dubbio il tourbillon che viene in genere accompagnato da una serie di altre invenzioni, utili a sottolineare l’alto grado di precisione di questi orologi.

Nella Maison indipendente non vengono prodotti più di 100 pezzi circa all’altro e spesso i segnatempo differiscono molto l’uno dall’altro. I clienti di questa casa sono più che scelti, come è possibile indovinare.

Una delle ultime creazioni della casa, unica nel suo genere al fine accrescere la precisione dei segnatempo, è il doppio tourbillon inclinato di 30 gradi, che permette di eliminare quasi del tutto la possibilità di una imprecisione, in quanto la percentuale di errore, in una media è ancora a un livello più basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>