Bulgari presenta la preziosità del Giardino Marino

di Francesco

Memori del successo avuto lo scorso anno da un orologio femminile ispirato al mondo naturale, i creativi del marchio Bulgari ripropongono  quest’anno un nuovo orologio femminile in cui la protagonista è la natura – oltre all’alta gioielleria che da sempre contraddistingue la Maison. Nel 2013 è infatti comparso il Giardino Tropicale di Bulgari, mentre quest’anno è la volta del Giardino Marino. 

Anteprima Baselworld 2014, Bulgari Octo Chrono in oro rosa

Il Giardino Marino di Bulgari è un orologio femminile che si ammirare per la sua bellezza ma a cui non manca la perizia tecnica essenziale dell’orologeria, sfoggiando a tutto campo anche la complicazione di un tourbillon ad ore 6. Tre infatti sono le componenti essenziali di questo pezzo. Da una parte c’è la precisione svizzera della meccanica, dall’altra la passione per i gioielli simbolo della casa Bulgari e in terzo luogo l’esuberanza naturale ripresa attraverso l’arte della miniatura cara agli artisti del Rinascimento italiano.

Orologio Bulgari Daniel Roth Carillon Tourbillon

Il tourbillon di questo modello è stato realizzato di forma rotonda e con un ponte originale in trasparente zaffiro. L’orologio monta poi un calibro il platino, il Calibro BVL 263, fornito di una massa oscillante in oro a 22 ct, che garantisce al meccanismo 64 ore di autonomia di carica. All’interno rifiniture a base di perlage e decorazioni  Côtes de Genève. 

La cassa dell’orologio misura 37 mm di diametro ed è realizzata in oro rosa 18 ct. Il preziosismo della composizione si scopre sin dal quadrante, lavorato e prezioso, con la lunetta che può essere realizzata in due nomi. Può infatti riportare il nome della casa o essere decorata con 36 diamanti sfaccettati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>