Bovet Récital 22 Grand Récital, orologio per intenditori

di Valentina Cervelli

Non si può fare altro che rimanere a bocca aperta davanti alla bellezza di un orologio come il Bovet Récital 22 Grand Récital: e come si potrebbe fare altrimenti se si pensa a quanto questo progetto contenga in sé in materia di complicazioni.

Basta osservarne il quadrante per capire quanto ci si trovi davanti ad un opera d’arte: esso è in grado di tracciare le posizioni di Sole, Luna e Terra presentando un tourbillon volante e un calendario perpetuo. Non abbiamo paura di definirlo un orologio per intenditori che a livello tecnico presenta il meglio che il mercato possa offrire: nel caso specifico il Sole è rappresentato dal tourbillon volante il cui ponte della gabbia “funzionano” come raggi. Sotto le 12 vi è globo della Terra mentre gira attorno al proprio asse indicando le ore su base 24h ed infine vi è la luna che gira intorno alla terra in 29,53 giorni a rappresentare il mese sinodico.

Ma non finisce qui: anche i minuti retrogradi e la riserva di carica appaiono su specifici settori emisferici, il tutto racchiuso in vetri di zaffiro che non solo proteggono ma evidenziano l’effetto tridimensionale. Inutile dire che a livello estetico il Bovet Récital 22 Grand Récital è un accessorio unico.

Al suo interno batte un complicato Calibro di 472 elementi che offre un tourbillon volante double-face: tutto è coperto da brevetti in-house. La cassa ha un diametro di 46,30 mm ed è disponibile in oro rosso o platino. Attenzione, si tratta di un edizione limitata di 60 esemplari per un prezzo che passa rispettivamente dai 435 mila ai 465 mila franchi svizzeri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>