Bell & Ross BR‐X2 Tourbillon Micro-Rotor

di Valentina Cervelli

Il Bell & Ross BR‐X2 Tourbillon Micro-Rotor è uno di quegli orologi “sperimentali” del brand che devono essere considerati contemporaneamente opere d’arte ed espressione della sregolatezza di coloro che li mettono a punto.

Il cambiamento, rispetto al predecessore BR-X1 si vede. Soprattutto perché l’innovazione in questo caso è espressa in ogni sfumatura, a partire dalla dotazione tecnica fino ad arrivare all’estetica, così particolare e forse non adatta a tutti ma non per questo meno importante. Il nuovo BR‐X2 Tourbillon Micro-Rotor ha una caratteristica che lo rende unico: cassa e movimento sono un tutt’uno. E’ stato possibile costruendo una cassa in acciaio e zaffiro dove il movimento è “fuso” con la stessa riuscendola a farla sparire ed a lasciare apparire il solo movimento.

Il BR‐CAL.380 è ovviamente di forma quadrata, interamente ideato e sviluppato da Bell & Ross, ed è praticamente inserito “a nudo”, incassato tra due lastre di zaffiro connesse ai lati da una stretta cintura in acciaio lavorata in un unico pezzo. Questo porta non solo ad una cassa “invisibile” ma anche ad un quadrante scheletrato della stessa tipologia. Con i suoi 42,5 mm di lato la cassa è comunque contenuta, come anche la sua distribuzione: si tratta di un modello che verrà prodotto in soli 99 esemplari per un prezzo cadauno di 59 mila euro.

L’impermeabilità è pari a 50 mt di profondità e la sua vestibilità è perfetta. Si tratta di un orologio per delle “tasche” selezionate, è vero, ma è senza dubbio un modello da ammirare per la grandiosità e sperimentazione tecnica applicata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>