Battuto all’asta l’orologio dell’ammiraglio inglese Nelson

di Valentina Cervelli Commenta

Le aste di orologi sono sempre le più interessanti da visionare ed alle quali partecipare: non solo perché i prezzi che si raggiungono sono davvero da capogiro ma perché spesso ad essere battuti sono accessori che hanno forte valore storico come l’orologio da taschino dell’Ammiraglio inglese Horatio Nelson.

Questo rientra nella categoria di quei segnatempo che pur non essendo di per sé tecnicamente di valore estremo ne acquistano per via del contesto storico nel quale sono stati utilizzati. Sotheby’s ha battuto all’asta l’orologio con il quale l’ammiraglio di Sua Maestà britannica Horatio Nelson indossò nel momento in cui, il 21 ottobre 1805 sconfisse Napoleone nella battaglia di Trafalgar. Esso venne ritrovato sul suo corpo poco prima che morisse colpito ad una spalla.

Il segnatempo è stato poi in seguito montato in una cassa di bronzo dorato: il prezzo finale? 322 mila sterline, ovvero 364 mila euro. Storia vuole che l’orologio sia stato decisivo per vincere perché l’ammiraglio impose a tutti i suoi ufficiali di sincronizzare i loro orologi rendendo perfetto l’attacco. Parlando di brand, l’orologio è una creazione di Josiah Emery, un artigiano svizzero emigrato in Inghilterra a metà del Settecento e che fu acquistato da Nelson dopo la Battaglia del Nilo nel 1798.

Il segnatempo venne ereditato dal fratello William e poi donato dallo stesso alla figlia Charlotte che lo ha inserito nella struttura bronzea per conservarlo. Esso è uno dei pochi pezzi dell’eredità dell’ammiraglio Nelson che si sono salvati nel corso dei secoli e che in questi giorni hanno fatto la fortuna del collezionista che lo ha acquistato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>