Audemars Piguet presenta il Royal Oak Offshore Tourbillon Automatico

di Francesco

In questo post vogliamo presentarvi un recente modello presentato da Audemars Piguet. Si tratta di un cronografo con tourbillon che monta un movimento di manifattura a carica automatica. Stiamo parlando del  Royal Oak Offshore Tourbillon Automatico che potete vedere in foto in tutta la sua possenza. 

L’avanguardia del Royal Oak Concept GMT Tourbillon di Audemars Piguet

Un cronografo con un tourbillon, quindi, la complicazione inventata da Abraham-Louis Breguet alla fine del XVIII secolo, che qui si presenta tuttavia in una versione molto innovativa quanto a materiali, in quanto ha un ponte in titanio annerito. La gabbia del tourbillon, inoltre, che comprende ben 85 parti, ha un peso di solo 0,45 grammi.

L’oro rosa di Millenary Ripetizione Minuti di Audemars Piguet

Ma in questo orologio anche la precisione ha voluto la sua parte e nel meccanismo dei cronografi sono state impiegate delle ruote a colonne che mostrano il massimo dell’efficienza in tutte le funzioni di misurazione. I momenti più sensibili di un cronografo cono infatti quelli del reset, dell’avvio e dell’arresto.

Migliorie tecniche hanno interessato anche la lancetta dei secondi, per la quale sono stati pensati ulteriori sistemi di resistenza agli urti, come un gancio.

Gli indicatori e il tourbillon  caratterizzano fortemente questo modello, dall’aspetto piuttosto maschile nell’estetica, che gioca sulla presenza di una cassa in cui si vede la forma ottagonale, in cui sono poi iscritti diversi cerchi. La cassa è imponente con i suoi 44 mm di diametro e i suoi 14 di spessore. Quanto ai materiali utilizzati, oltre al titanio c’è il carbonio, usato per la carrure, piuttosto innovativo per l’orologeria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>