Come abbinare l’orologio in modo adeguato?

di Valentina Cervelli

Come abbinare l’orologio in modo adeguato? E’ una domanda che generalmente chi indossa questo accessorio non si pone per due differenti motivazioni: non lo vede come qualcosa da far “quadrare” dal punto di vista estetico o ne possiede così tanti da averne uno per ogni occasione.

In ogni caso è ampiamente ignorato, come fanno notare molti esperti d’abbigliamento, che esiste un “galateo” dell’orologio che dà indicazioni a uomini e donne su come indossare questo elemento e far sì che si adatti con il look e l’occasione. Bisogna partire dal presupposto che ogni outfit è perfetto per la presenza degli orologi ma che i segnatempo non sono tutti adatti a specifici vestiti. Bisogna trovare un compromesso tra quello che è il proprio stile di vita e gli abiti che si indossano. Generalmente gli uomini dovrebbero puntare su modelli con le lancette ed il cinturino di metallo o cuoio ed il quadrante, per quanto non ci siano indicazioni precise, sarebbe consigliabile rotondo e dallo stile pulito. Il cinturino di pelle ovviamente è più tradizionale ma non è quello il suo problema: si usura facilmente e per questo deve essere cambiato almeno ogni due anni.

Le donne possono spaziare di più grazie alla maggiore cura che di solito le maison impegnano per offrire maggiori possibilità. Per essere sicuri in generale di aver scelto l’orologio giusto è importante scegliere bene il diametro della cassa affinché non stoni con il polso di destinazione e la larghezza standard deve essere quella che consente di infilare un dito una volta indossato. Piena libertà invece sul portarlo a destra o a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>