Ulysse Nardin Marine Tourbillon Blue Grand Feu

di Valentina Cervelli Commenta

Ulysse Nardine presenta un’altra anteprima tra quelle che saranno presenti al Salone Internazionale dell’Alta Orologeria SIHH 2018 e più nello specifico il Marine Tourbillon Blue Grand Feu: in questo caso, se possibile, si sale ancora di livello.

Parliamo infatti della fascia superiore di gamma dei cronometri da marina creati sin dal 1846 da Ulysse Nardin a Le Locle. L’estetica, anche in questo caso, non si discosta molto da quello che è il classico profilo della linea, ispirata ai magnifici segnatempo che per secoli hanno fatto parte della strumentazione di bordo della marina: con l’Ulysse Nardin Marine Tourbillon Blue Grand Feu però, va ammesso e sottolineato, l’artigianalità del brand è stata in grado di toccare punti estremi di bellezza. Per chi non lo sapesse il Grand Feu è una tecnica di smaltatura che di solito viene utilizzata sui quadranti per ottenere un colore molto intenso alla vista e che consiste in una lavorazione a strati sovrapposti a quali di solito si aggiungono disegni e decorazioni dipinte a mano.

In questo modello il tourbillon volante alle 6 e l’indicatore della riserva di carica alle 12 aiutano a mantenere un’aspetto molto minimalista ed elegante. All’interno della cassa in acciaio dal diametro di 43 mm è contenuto il cuore pulsante dell’orologio: un Calibro UN-128 di manifattura con scappamento e spirale in silicio ad un prezzo totale 28.000 euro che prevede anche un cinturino in pelle di alligatore. Non è ovviamente un cronografo adatto a qualsiasi tasca ma è senza dubbio uno degli accessori del brand in questione che meritano maggiore attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>