Rolex Oyster Perpetual Deepsea 2018

di Valentina Cervelli Commenta

Il Rolex Oyster Perpetual Deepsea 2018 ha fatto recentemente il suo debutto in pubblico ed ha mostrato non solo di essere ancora in grado di sconvolgere qualche aspettativa ma che un quadrante blu su un orologio del genere, ha un suo perché in materia di attrazione.

Inutile negarlo: nonostante la sua “semplicità” l’impatto visivo è notevole forse anche grazie alla nuova cassa di 44 mm di diametro. L’aspetto generale è quello tipico dei subacquei della maison ma niente di cui ci si possa lamentare soprattutto se si pensa che all’interno dell’accessorio batte un nuovo Calibro 3235.

Il Rolex Deepsea 2018 presenta come il suo predecessore una sfumatura di quadrante che dal blu vira al nero, creando un piacevole effetto ottico. E’ importante sottolineare che la modifica delle misure della cassa portano al polso un dispositivo più massiccio e per questo non adatto a tutti i polsi, tenendo conto anche dei 5 mm di protezione del vetro in zaffiro che sono accentuai dal rehaut che riporta l’anello con la scritta “ORIGINAL GAS ESCAPE VALVE”.

Detto ciò è palese che la Rolex abbia approcciato con la stessa cura per il dettaglio che solitamente impiega anche questo modello puntando ad un vintage elegante attraverso specifici elementi come ad esempio la ghiera graduata girevole in ceramica high-tech brevettata in-house. I numeri e gli indici sono in platino (tecnica PVD) e l’impermeabilità è pari a 3.900 metri di profondità.

Insomma un modello in grado di lasciare il segno seppure con eleganza e semplicità, ovviamente perfetto per le immersioni e dal prezzo non adatto a tutte le tasche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>