Orologio Girard-Perregaux 1966 Ripetizione Minuti

di Joel

Omaggiare chi ha investito nel passato in Ricerca e Sviluppo per rendere un semplice marchio un punto di riferimento per chiunque si affacci al settore della produzione di orologi. È ciò che ha inteso fare Girard-Perregaux con la serie 1966, anno in cui la Maison svizzera lanciò il suo primo movimento ad alta frequenza grazie proprio al suo team.

E così anche oggi, a distanza di quasi quarant’anni, si rinnova l’impegno con la tecnologia unita all’eleganza con questa nuova collezione, in cui troviamo un modello di segnatempo, connubio perfetto di innovazione e tradizione: parliamo del 1966 Ripetizione Minuti, meccanica ad alti livelli e musicalità amplificata per donare all’orologio qualità tecniche ed estetiche di alta precisione.

In particolare, la ripetizione del suono è dovuto ad un dispositivo che prevede due ‘gong’ circolari, all’interno della cassa, e dei martelletti che battono su di essi ad intervalli regolari. Per rendere perfetta la musicalità del meccanismo, si è focalizzata l’attenzione sulla struttura della cassa, con il perfetto equilibrio tra le dimensioni del diametro interno e quello del movimento. Il fondello è stato sensibilmente incurvato e la parte inferiore dello stesso è diamantata proprio per evitare altre interferenze acustiche.

A rendere il segnatempo ancora più elegante è il rivestimento in oro rosa vetro zaffiro antiriflesso della cassa, di 42 millimetri di diametro. La lunetta rotonda lucidata ha l’interno microbillé, la corona è in oro rosa 5N18 personalizzata dall’incisione del logo GP, il fondello chiuso mediante 4 viti, con vetro zaffiro antiriflesso e punzoni incisi a mano. Per restare in tema con la cassa, anche il quadrante bianco è in smalto “Grand Feu“, abbellito da lancette a foglia azzurrate e lucidate e da eleganti cifre arabe applicate in oro rosa.

Il movimento meccanico Girard-Perregaux E09-0001 è a carica manuale ed ha una riserva di carica che può superare i 4 giorni (minimo 100 ore). Ha un diametro di 32 mm, spessore 5,36 mm, composto da 317 elementi di cui 27 rubini, bilanciere ad inerzia variabile, il cui ponte è in oro, a semi-freccia, lucidato.

La frequenza è pari a 21’600 alternanze/ora (3 Hz). Accuratezza del dettaglio, dunque, come dimostra con la platina rodiata con decorazione perlage e i ponti con decorazione “Côtes de Genève”, dagli angoli rientranti lucidati. La suoneria a ripetizione è dovuta a 2 martelletti contrapposti opposti, ore, minuti e quarti, mentre la regolazione della velocità di suoneria si deve ad un volano d’inerzia, contro-molle accessibili dai lati dei ponti, rastrello dei minuti invertito, e, infine, come accennato, gong di suoneria convenzionali.

A chiudere questa perfetta opera di tecnologia ed eccellenza meccanica è il cinturino in alligatore pieno fiore nero opaco, con fibbia ardiglione in oro rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>