Montblanc omaggia l’inventore del cronografo Nicolas Rieussec

di Francesco Commenta

Montblanc

Il primo cronografo al mondo nacque nel 1821 e ad inventarlo fu l’orologiaio Nicolas Rieussec. Oggi, a distanza di quasi duecento anni, Montblanc omaggia questo personaggio straordinario con un segnatempo a lui dedicato. Il nuovo modello proposto da Montblanc si chiama appunto Homage to Nicolas Rieussec e appartiene all’omonima collezione. E’ lui che ha avuto il pregio di essere presentato in anteprima al Salote Internazionale dell’Alta Orologeria di Ginevra 2014 – SIHH  2014. 

Montblanc ha infatti proposto per l’occasione una rivisitazione del primo cronografo costruito da Rieussec, la quale aggiunge alle funzione cronografiche che l’hanno reso celebre anche un datario, un secondo fuso orario e un elegante display giorno – notte.

Il segnatempo si presenta in due diverse varianti di pregio, con cassa da 43 mm di diametro in oro rosso 18 ct o in acciaio raffinato. Per entrambi i modelli è prevista una produzione limitata da 193 esemplari. All’interno della cassa questo segnatempo racchiude un quadrante color argento, granulato attraverso un leggero motivo decorativo, che in condizioni di luce ha una leggibilità diversa da quella che invece avviene in condizioni di buio.

Il quadrante delle ore è infatti decentrato e presenta i numeri arabi solo nella versione notte, essendo realizzato con una particolare ceramica che accoglie pigmenti in Superluminova che si illuminano al buio. Lo stesso trattamento è stato riservato anche alle lancette delle ore e dei minuti.

Sotto il quadrante delle ore trovano posto poi i due quadrantini cronometrici, che condividono la presenza di un unico indice, in acciaio azzurrato, che rimane fisso in posizione centrale mentre sono i quadranti stessi a ruotare, uno per i minuti e uno per i secondi.

Il secondo fuso orario è indicato invece da una lancetta delle ore in versione scheletrata. L’orologio è completato da un fondello in vetro zaffiro da cui è possibile vedere il movimento automatico di manifattura MB R200 e un cinturino nero in alligatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>